Dal Made in Italy al "Mad in Italy": intervista a Manimangiri, Mad Curriculum


Mad in Italy!” rappresenta non solo la genialità dell’idea imprenditoriale italiana, ma anche e soprattutto la persona che l’ha avuta e che ha scelto di realizzarla in Italia grazie al suo coraggio, alla sua lungimiranza, alla sua creatività e a quel pizzico di necessaria “lucida follia” che sta sempre alla base di ogni successo di impresa.

Il progetto “Mad in Italy!” intende valorizzare, promuovere e far conoscere le idee imprenditoriali di successo realizzate in Italia, dando spazio a tutti coloro che si sentono “Mad” e che quindi hanno un idea da raccontare: la storia della genesi e della realizzazione della propria idea d’impresa.

Qualcuno se n’è andato, sta pensando di andarsene o se ne andrà per mettere in atto il proprio progetto all’estero. Qualcun altro invece è rimasto, sta decidendo di rimanere o rimarrà per realizzare la propria idea d’impresa qui in Italia. Folle? Forse sì.

Ma la storia economica italiana è costellata da imprenditori che hanno ottenuto successi e riconoscimenti nazionali ed internazionali, decidendo di dare vita alle loro idee in Italia, nonostante l’Italia. Noi vogliamo parlare di questi “folli” raccontando o facendo raccontare le loro storie ed i loro successi.


Manimangiri Social Media Reporter
Blogger, Live Streaming, WebTV, Promozione del territorio, Ecosostenibilità, Web sociale e solidarietà, Stili di vita consapevoli.


Stiamo promuovendo il solito made in Italy? In parte sì e in parte no
Sì, perché è indubbio che tra le storie imprenditoriali italiane di successo ci siano quelle aziende che sono comunemente ritenute rappresentative del prodotto italiano nel mondo.
No, perché a noi non interessa parlare di made in Italy in termini di prodotti e creazioni, ma in termini di idee di impresa, tutte le idee di impresa realizzate in Italia, molte delle quali stanno dietro a tanti di quei prodotti e di quelle creazioni ascrivibili al made in Italy.


Idee apparentemente folli, viste le difficoltà che offre il contesto in cui sono state attuate, ma che hanno fatto, continuano a fare e faranno grande il nostro Paese. Leggi tutto

"MAD IN ITALY" su Facebook

Commenti

Post più popolari