Toscana, laboratorio del turismo sostenibile nella Ue

Fonte: Lorenza Pampaloni
www.regione.toscana.it

Si è chiuso con la firma di un memorandum il summit delle università europee
«Poste le basi per una rete di atenei per sviluppare formazione e ricerca»

«La Toscana, laboratorio europeo del turismo sostenibile. Dopo avere promosso l'istituzione della rete delle regioni europee per il turismo sostenibile (Necstour), si sta impegnando su un fronte parallelo, la costituzione di una rete di università europee che svilupperanno e inseriranno tra i loro filoni di formazione e ricerca il tema della “sostenibilità e competitività del turismo”, dando un contributo di idee e approfondimenti alle Regioni, alle associazioni e agli altri portatori di interessi pubblici e privati che fanno parte della rete Necstour».

E' quanto afferma l'assessore al turismo, cultura e commercio della Regione Toscana Paolo Cocchi, che nel pomeriggio ha concluso l'incontro di due giorni che si è svolto presso la facoltà di economia di Firenze e la sede distaccata di Pistoia tra i rappresentanti di 14 università e centri di ricerca europei. Nella sessione finale dei lavori è stato sottoscritto dagli atenei coinvolti – oltre ai tre toscani erano presenti tra l'altro “La Sapienza” di Roma, il centro interuniversitario “Abita”, l'università di Parigi I, e poi Tirana, Vienna, Girona, Sheffield, Nottingham e Malta – un memorandum in cui i firmatari si impegnano a promuovere l’adesione delle rispettive facoltà e centri di Ricerca all’associazione Necstour.
Continua a leggere

Commenti

Post più popolari