Intervista a Carlo Infante, giornalista esperto di nuovi media


Ho incontrato Carlo Infante, giornalista esperto di nuovi media al festival della creatività a Firenze il 26 ottobre 2008 al convegno "Interazioni digitali sostenibili" Promosso dalla Fondazione Culturale Responsabilità Etica e dalla Fondazione Sistema Toscana.



Agricoltura biologica, energie rinnovabili, finanza etica e alternativa, gruppi di acquisto solidale, vita comunitaria sono solo alcuni dei tasselli di un grande mosaico che oggi rappresenta un vero e proprio sistema economico alternativo.
Queste buone pratiche si sono diffuse in tutto il pianeta e nei singoli paesi, una vera e propria globalizzazione sostenibile e dal basso, dove individui e comunità di pratica sono capaci di creare, innovare e agire nuovi stili di vita. Il successo di questo modello alternativo dipende dalla capacità di questi individui di mettersi in rete, di scambiare il loro saper fare e di farlo diventare una realtà organica, un sistema.

Il diario 2.0 degli eventi, dei protagonisti, delle opinioni e delle idee durante i quattro giorni del Festival

I social media possono rappresentare un importante strumento nel raggiungimento di questo obiettivo: se ben utilizzati possono essere un luogo aperto di confronto, di scambio, di diffusione e di integrazione di pratiche alternative a livello economico e sociale, non solo a livello globale, ma anche a livello locale, facilitando le relazioni.
Interazioni digitali sostenibili e instant blog "dalle comunità di pratica alla rete, i social media per un futuro responsabile"

Commenti

Post più popolari