Ambasciatore: "Hanefi non rischia la morte"

Il diplomatico afgano Musa Maroofi in un'intervista al Tg1
Per il mediatore "non penso ci sarà alcuna esecuzione"

La ong si riferisce alle accuse che pesano sull'operatore arrestato
"Rahmatullah non è un criminale. Grave definirlo così ancora prima del processo"

Nuovo scontro tra Emergency e il governo afgano. L'ambasciatore dell'Afghanistan in Italia, Musa Maroofi, in un'intervista al Tg1 ha assicurato che il mediatore di Emergency, Rahmatullah Hanefi, non rischia la condanna a morte. Ma ha ribadito le accuse nei confronti di Hanefi: "Dofficile capire perché ci sia tanta simpatia per una persona che ha violato la legge". "Continuano a diffarmarci", ha replicato Emergency, ribadendo che "Rahmatullah non è un criminale".

Commenti

Post più popolari